Edizione 2020

30° FESTIVAL DEL CINEMA AFRICANO, D’ASIA E AMERICA LATINA
MiWorld from A to Zebra
Milano, 2-10 maggio 2020

Si terrà a Milano, dal 2 al 10 maggio, la 30a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL. Un anniversario speciale e un traguardo importante che sarà anche l’occasione per una riflessione sulla missione iniziale del Festival: promuovere la conoscenza delle cinematografie dei tre continenti per contribuire ad accrescere la diversità culturale dell’offerta cinematografica in Italia, come fattore di sviluppo e fonte di scambio interculturale, innovazione e creatività.

9 giorni di proiezioni, incontri con gli autori, eventi speciali e di approfondimento ispirati alle culture dei 3 continenti, con 7 sezioni in programma di cui 3 competitive.

La Zebra prismatica, divenuta ormai simbolo del nostro festival, si veste a festa per celebrare i 30 anni di attività e si riconferma come simbolo di una società in continuo cambiamento. Il claim dell’edizione, MiWorld From A to Zebra, sintetizza la vocazione di ricerca del FESCAAAL, che dalla sua nascita, nel 1991, porta a Milano e in Italia la vivace scena artistica e culturale dei 3 continenti con un’attenzione particolare alle nuove generazioni.

 

LE SEZIONI

Tra i circa 600 film ricevuti quest’anno per la selezione, ne presenteremo una rosa di circa 60, il meglio delle ultime produzioni da e su Africa, Asia e America Latina.

Anche quest’anno il Festival si articola in 3 sezioni competitive:

  • il Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo, con fiction e documentari dai 3 continenti in anteprima nazionale;
  • il Concorso Cortometraggi Africani, lo spazio dedicato ai giovani registi dal continente africano;
  • il Concorso Extr’A, dedicato ai registi italiani – o stranieri residenti in Italia, con film girati in Africa, Asia o America Latina e con uno sguardo sull’attualità del nostro paese.

I film in competizione concorrono all’assegnazione di un montepremi di circa 20.000 euro. Alcuni premi paralleli sono destinati all’acquisizione dei diritti per la distribuzione in Italia.

Ai tre concorsi si affiancano le sezioni parallele:

  • Flash, i film-evento del Festival, opere recenti di registi affermati, film acclamati dalla critica o premiati nei maggiori festival internazionali;
  • Fuori Concorso, le proiezioni speciali presentate in collaborazione con partner nell’ambito di progetti;
  • E tutti ridono…, le commedie più divertenti dai tre continenti.

 

SEZIONE SPECIALE: LA CITTÀ DELLE DONNE

Novità importante di quest’anno è la partecipazione del FESCAAAL al programma Milano Città Mondo 05 – La città delle donne del Comune di Milano – Ufficio Reti e Cooperazione Culturale, e al più esteso palinsesto annuale I talenti delle donne, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano. Nella cornice del Festival sarà presentata la sezione speciale Donne sull’orlo di cambiare il mondo, con un programma di film recenti di registe provenienti da Africa, Asia e America Latina, e una tavola rotonda per riflettere sul cinema al femminile e il suo ruolo sociale, in un’ottica contemporanea e per promuovere la parità di genere e il valore delle diversità.

Si tratta di un percorso inedito di auto-rappresentazione della donna sugli schermi per identificare gli elementi di novità e di rottura che il cinema indipendente extra-europeo, e in generale non occidentale, sta introducendo. Se l’industria del cinema relega ancora troppo spesso la donna a ruoli convenzionali e stereotipati, nell’ambito del cinema indipendente, più esplicitamente sociale e politico, sono spesso le donne, siano esse ribelli, oppresse o combattenti, le vere protagoniste che raccontano e denunciano.

Alla proposta cinematografica sarà abbinata anche una tavola rotonda con le registe presenti dal titolo Private spaces, global issues, contemporary visions. Come le cineaste dei tre continenti stanno cambiando la visione del mondo.

La tavola rotonda sarà l’occasione, per esponenti del cinema italiano, giornaliste, ricercatori/ricercatrici e le registe ospiti del FESCAAAL di dialogare sulle esperienze personali nei diversi contesti geo-politici concentrandosi soprattutto sull’autorialità femminile, le scelte estetiche e narrative e la produzione di nuovo immaginario femminile in una prospettiva contemporanea, post-coloniale e globalizzata.

 

AFRICA TALKS: LA TAVOLA ROTONDA SULLE CITTÀ AFRICANE

La cornice del 30° FESCAAAL sarà anche l’occasione per il quarto appuntamento di AfricaTalks, l’evento speciale con una tavola rotonda e un film, in collaborazione con Fondazione EDU, dedicato all’Africa e ai suoi aspetti più tecnologici e innovativi. L’edizione 2020 dal titolo Cityscapes: le trasformazioni dell’Africa urbana vuole approfondire il tema delle trasformazioni urbane nell’Africa contemporanea.

Quattro relatori, da prospettive disciplinari differenti, discuteranno portando esperienze, riflessioni e casi-studio sui processi di urbanizzazione, sulle innovazioni in campo architettonico ed urbanistico e sui diversi modelli di crescita delle città, non dimenticando gli aspetti della marginalizzazione urbana, della sostenibilità ambientale e dei finanziamenti esteri per le nuove infrastrutture.

AfricaTalks si terrà lunedì 4 maggio, dalle ore 18.30 all’Auditorium San Fedele.

 

2° MIWORLD YOUNG FILM FESTIVAL

 

Prosegue anche per questa edizione il bellissimo viaggio iniziato nel 2019 con il MiWorld Young Film Festival – MiWY, il primo e unico festival di cinema per le scuole in Italia interamente dedicato alla conoscenza delle cinematografie e delle culture di Africa, Asia e America Latina e all’educazione interculturale che si terrà a ottobre in date da definirsi, in collaborazione con Fondazione ISMU.

Con 7 matinées dedicate alle scuole secondarie di 1° e 2° grado all’Auditorium San Fedele e all’Arcobaleno Film Center a Milano, il MiWY continua a far conoscere realtà e storie dai tre continenti attraverso sguardi e da angolazioni inedite, adottando un approccio che valorizza l’educazione al linguaggio cinematografico e l’esperienza della visione comunitaria e del dibattito post-proiezione in sala.

Sono istituite anche quest’anno la Giuria Studenti, la Giuria Docenti e la Giuria Popolare composta dagli studenti che prenderanno parte alle proiezioni. Le iscrizioni per le classi sono aperte: maggiori informazioni qui.

Tra i film selezionati e presentati ad una platea di giovani spettatori l’opera buthanese Lunana: uno Yak in classe di Pawo Choyning Dorji una storia che parla di amicizia, rispetto dell’ambiente e dell’importanza dell’educazione, legata al culto dello yak, il grande mammifero asiatico, soggetto di molte tradizioni del Buthan.

 

I LUOGHI DEL FESTIVAL

            • Auditorium San Fedele (mappa)
            • Arcobaleno Filmcenter (mappa)
            • Wanted Clan (mappa)
            • Festival Center – Casello Ovest di Porta Venezia (mappa)

 

Per ulteriori informazioni:
COE – Centro Orientamento Educativo
tel. 02 6696258; email: festival@coeweb.org
www.festivalcinemaafricano.org
; www.coeweb.org

Ufficio Stampa:
Studio Sottocorno – Lorena Borghi
lorenab@sottocorno.it, lorenaborghi@gmail.com

Il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano è organizzato dall’Associazione Centro Orientamento Educativo – COE.
Il Festival è socio fondatore di Milano Film Network (MFN), la rete che unisce l’esperienza e le risorse dei sette festival di cinema milanesi.

FACEBOOK INSTAGRAM TWITTER

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito fa uso di cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'utilizzo.
Leggi l'informativa