Where Future Beats

Anche quest’anno ci lasciamo ispirare dalla zebra, una zebra dai colori accesi e vibranti, sotto il segno del futuro, perché siamo sempre più convinte che rappresentare in modo diverso un luogo possa contribuire a cambiare anche il suo avvenire.

Con Where future beats – Là dove il futuro pulsa vogliamo raccontarvi di continenti, Africa, Asia e America Latina, che battono al ritmo dell’innovazione. Beat quindi come il battito del cuore di Paesi in trasformazione, ma anche come giovani generazioni “beat” di ribelli in quanto la Storia ormai ci insegna che le rivoluzioni, i sovvertimenti degli schemi, arrivano oggi dal Sud a risvegliare la nostra Europa.

Where future beats prenderà varie forme nel Festival, dalla mostra fotografica omonima che i curatori di LagosPhoto hanno selezionato per ricordarci che tutto deve ricominciare là da dove tutto è cominciato ossia l’Africa; alle conversazioni con gli osservatori di nuove sfide politiche in America Latina nella sezione Democrazie inquiete; all’innovazione tecnologica che farà girare la testa a 360° gradi ai nostri spettatori con i primi film africani in Virtual Reality al Festival Center, dove sarà anche possibile per il nostro pubblico sperimentare nuovi dispositivi ed esprimere con creatività il valore #DifferentisBetter; all’Africa che non fa notizia ma che funziona, quella delle community di start up che si inventano un futuro diverso e incoraggiante della tavola rotonda su università e imprenditoria; per arrivare infine alla sezione cinematografica Where future beats dedicata ai movimenti transnazionali delle nuove generazioni africane in caccia di identità.

Anche nei film del Concorso, per quanto spesso prendano il sopravvento gli aspetti più drammatici della realtà, e i registi dei tre continenti si facciano testimoni e interpreti, attenti e sensibili, delle difficoltà che li circondano, cogliamo la visione lucida e globale di artisti che dialogano con un pubblico locale e internazionale consapevoli del loro ruolo nella costruzione di un nuovo futuro. Perché l‘arte ha da sempre ispirato il cambiamento.
Fatevi quindi guidare anche voi dalla zebra, dalle sue visioni originali e sincere, e seguite con noi il battito del Festival!

Annamaria Gallone e Alessandra Speciale

Lascia un Commento

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito fa uso di cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'utilizzo.
Leggi l'informativa